LEGENDS SECONDI COL SUCCESSO SU CALCINAIA

LEGENDS CARRARA – AEFFE CALCINAIA 77 – 54
(18-12, 18-11; 23-11, 18-20)
BASKET CARRARA LEGENDS: Mazzoni 16, Pennucci 0, Benfatto 0, Marrazzini 3, Coppelli 0, Malcontenti 2, Nicoli 14, Morisi 14, Gasparotti 9, Diamanti M. 4, Figlié 15. All. Gallerini.
AEFFE MACHINERY CALCINAIA PI: La Pusatta 2, Dini 7, Franceschini 2, Meazzini 2, Raimo 5, Catarsi 1, Giannoni 2, Nelli 4, Falchi 15, Vanni 8, Lupi 6; n.e. Menichetti. All. Leoncini.
ARBITRI: Luppichini Marco e Luppichini Matteo.
Il ritorno del capitano dopo un paio di mesi abbondanti deve avere in qualche modo galvanizzato, una volta per tutte, dei Legends Carrara già resi “esplosivi” dalle quattro sconfitte nelle ultime cinque gare da cui erano reduci. E’ vero, Alessandro Benfatto non ha fatto un punto e ha giocato meno di mezza gara, ma guarda caso i carraresi hanno assunto il vantaggio che poi sono andati solo incrementando proprio non appena lui ha fatto la sua entrata in campo: sprizzando riscossa da tutti i pori fra gli applausi. Alla fine ne scaturiscono 23 punti di distacco inferti a un Calcinaia che, prima della gara, era terzo in classifica. La cronaca…
Alla “Dogali” padroni di casa con Pennucci in regia dove sarà di volta in volta rilevato da Mazzoni e appunto Benfatto, Marrazzini guardia ove gli daranno sovente il cambio Malcontenti e soprattutto Morisi, con fugace apparizione pure di Coppelli; Gasparotti ala-guardia, Nicoli ala, Michele Diamanti (il cui fratello Lorenzo sarà per un po’ all’estero) ala-pivot e Figlié al centro.
Gli ospiti ribattono con La Pusatta playmaker, da guardia giostra Raimo a cui daranno respiro Dini e Meazzini, gli esterni sono Giannoni e Nelli e nel finale si vedrà anche Franceschini, il pivot è Falchi che alla lunga si alternerà con Vanni e Lupi. Farà capolino pure il “jolly” Catarsi.
Due i momenti-chiave del match dopo equilibrato avvio, appunto quello in cui il rientro del capitano coincide col passaggio dei locali in vantaggio e quello a inizio di secondo tempo, quando tre tiri consecutivi da tre punti di Nicoli danno modo ai carraresi di prendere definitivamente il largo.
Al termine per i giallo-viola è secondo posto aritmetico, cosa che permetterà loro di giocare in casa tutti gli eventuali spareggi dei playoff, peccato per quella prima posizione che pareva a portata di mano e oramai è invece matematicamente del Bonistalli Stagno. Nel frattempo comunque si chiude la “regular season”, martedì 28/4 ancora a Carrara, avversario il Follonica.