Le pagelle del Mago – vs Drink Team

GARA 2 : Drink team – Carrara Legends 61-72

Chiudiamo la serie 2-0. Secco. Indiscutibile. Manifesta superiorità. Onore ai vinti e tanti complimenti ai vincitori. Le due sconfitte in regular season diventano quasi più belle : hanno creato l’illusione, l’idea di poter superare il turno… e noi ci assaporiamo ancora di più questo successo… Squadra,pubblico,presidente allenatore (la virgola non messa non è una dimenticanza, ma è un tributo alla stessa persona) uniti nell’urlo Ceculisa… attorno attoniti gli altri ci guardano, mangerebbero anzi una merda che congratularsi con noi… gli rode come non mai e per quanto provino a far finta di niente… la faccia e gli occhi non mentono…

Fabio a sto giro te lo posso dire io : “Mo’ monti in zimo!!!”

Si parte in rigoroso ordine di importanza. Dal nostro presidente, il creatore del gruppo, sempre al servizio della squadra. Si leva lo sfizio di mandare a casa i cugini dopo la divisione societaria dell’anno scorso. Il vero vincitore è lui in tutto e per tutto. Ci dà l ennesima lezione di maestro di signorilità e esempio per tutti i suoi ragazzi. Entra in campo negli ultimi secondi, potrebbe segnare i liberi ma appositamente sparacchia fuori per non mortificare e umiliare ancora di più il suo malcapitato collega, nonché ex presidente Germelli.   BENFATTO GIORGIO (0) : voto 9 SIGNORE

Passiamo da due tiri liberi sbagliati a due realizzati. Non ho mai visto una cosa del genere. Pazzesco.Siamo a fine partita, va in lunetta dopo Giò ed ecco che estrae dal cilindro un capolavoro. Mette il primo facendo appena muovere la retina, poi dichiara al coach e al presidente avversario il tiro mancino : altro ciuffio. Un destro – sinistro alla Mike Tyson che stende quel che rimaneva del Drink Team, dichiarato davanti alla faccia. Non sarà stato signorile come Giò, ma la sua giocata è da standing ovation. Il destro con dedica presidenziale, il sinistro con dedica al maestro.
GHIO GIANNI (2): voto 10 GENIALE

 

A proposito di maestro, la sua prova è come sempre immensa. Un po’ meno prolifico del solito, ma sempre decisivo. Sarà un caso ma senza di lui (e di Pedrini) sono arrivate le due sconfitte in regular season. E’ fondamentale per noi in campo quando mette le triple e ci guida e fuori quando da’ le indicazioni tecniche e ci striglia a dovere.  Beati coloro che vedono il maestro…
GALLERINI PAOLO (7): VOTO 8 ETERNO

 

Adesso tocca alla nostra ultima gloriosa leggenda, il bomber che ammazza le partite, il cecchino che fa aumentare a dismisura il nostro potenziale offensivo. Quando non c è , la mancanza si sente eccome ( e poi non c e nessun altro che tira da tre in transizione).
PEDRINI MIRCO (9) : VOTO 8 BOMBER

 

Il primo dei Legends Boys è senz altro Nicolò Ghio. Ne mette 19, con belle triple e grandi giocate dal campo. La stoffa è quella del campione, la testa un po’ meno. Chissà da chi avrà preso…

Si divide la palma di MVP con l’ottimo Figliè (17). Letali entrambi per la lenta e timorosa difesa avversaria che non riesce in nessun modo a fermarli.

NICOLO’ GHIO (19) : voto 9  IMPRESCINDIBILE

FIGLIE’ JACOPO (17) : voto 9 PILASTRO (mezzo voto in più per le barzellette di famiglia…)

 

Errare è umano, ma lui diabolico non è e quindi non persevera nel seguire l’infelice scelta iniziale. Si converte dal “Germellismo” al “Benfattesimo” e basta vedere la sua gioia a fine gara per comprendere meglio l’altezza e la magnificenza della sua opera di redenzione. Mette la solita grinta, in campo e fuori. Carica la banda, cala la mannaia quando serve farsi sentire nei contatti ruvidi sotto le plance. I zero punti a referto non danno giustizia al suo lavoro oscuro. Presenza fondamentale per i Legends e quanto hanno perso in agonismo i Drinks.
GIANFRANCHI ANDREA (0) : voto 7,5 FIGLIOL PRODIGO

 

Dal figliol prodigo al figliolo del nostro presidente. Otto punti, grande partenza con due fulminei arresto e tiro dal campo. E’ la spina nel fianco per ogni avversario che prova invano a correre dietro alle sue scorribande. L’angoscia CMC è finita, è finalmente un Legends a tutti gli effetti e si vede che l’iniezione di fiducia fa bene anche alla sua prestazione. Cala un po’ alla distanza, ma la gara è già da parecchi minuti in cassaforte. Adesso lo attende uno scontro molto duro, la sfida con K sarà una battaglia tra velocisti.
BENFATTO ALESSANDRO (8) : voto 8 SPEEDY GONZALES

 

L’altro play offre ampie garanzie quanto il suddetto deve riposarsi. Gestisce la squadra, sforna assist e trova il canestro dall’angolo, provato tanto in allenamento. Sa quando spingere e quando rallentare, se il pallone rimbalzasse sull’acqua, palleggerebbe anche mentre cavalca le onde.
PENNUCCI GIOVANNI (2) : voto 7 PLAY-MAKER

 

Pochi minuti, ma tanta anzi tantissima sostanza. Due triple, di cui una sulla sirena del quarto che vale doppio. 2/2 100%, 6 punti, si può chiedere di più?
MALCONTENTI NICOLA (6) : voto 7,5 CHIRURGICO

 

Pochi minuti e poca sostanza. Un po’ sottotono rispetto ad altre prestazioni, non carbura a dovere anche perché non ha molto tempo per mettersi in luce, vista la panchina lunga. Avrà tempo per rifarsi e il suo apporto ci servirà già da giovedi in semifinale.
TACCORI ANDREA (0) : voto 6 SPENTO

 

Dulcis in fundo. 2 punti, la penetrazione mancina come ai vecchi tempi. Poi si nota per una gran difesa e gran lotta a rimbalzo. Anzi no, si nota soprattutto per il coro finale in mezzo al campo
BEDINI FEDERICO (2) : voto 7 CECULISAAAAAAAAAAA