I LEGENDS BATTONO FOLLONICA ASPETTANDO I PLAYOFF

LEGENDS CARRARA – BASKET FOLLONICA 63 – 61
LEGENDS CARRARA: Benfatto 2, Pennucci 4, Mazzoni 12, Marrazzini 4, Morisi 5, Malcontenti 7, Diamanti M. 11, Lusuardi 7, Figlie’ 11; n.e. Coppelli. All. Gallerini.
BASKET FOLLONICA: Querci 1, Scorza 2, Speroni 0, Cini 6, Francardi 11, Simonelli 4, Anastasi 0, Conedera 12, Beccari 17, Fedi 8. All. Vichi.
ARBITRI: Bellucci e Solfanelli di Livorno.
Con poca infamia, ma anche pochissima lode, i Legends Carrara portano a termine la propria “regular season” in Promozione toscana con quella vittoria su Follonica che era decisamente nei pronostici. Affermazione anzi più sofferta del previsto, ma diciamolo, per i giallo-viola il secondo posto dietro alla Bonistalli Stagno era ormai cosa fatta mentre il primo non era più possibile…oltretutto essi mancavano degli influenzati Gasparotti e Nicoli (oltre che di quel Lorenzo Diamanti che per un po’ sarà all’estero) e soprattutto con la testa erano molto probabilmente già a quei play-off che li vedranno debuttare contro la Kripton Livorno: in casa venerdì 8 Maggio. Nel frattempo, nota più significativa della serata, confortante il rientro dopo quasi tre mesi di Giacomo Lusuardi.
Cronaca: alla “Dogali” padroni di casa con Pennucci in regia al quale si affiancheranno lungo il match Benfatto e soprattutto Mazzoni, di guardia giostrano Marrazzini e Morisi, Malcontenti funge da ala-guardia e Michele Diamanti da ala; al centro Figlié e un paio di volte vi farà capolino appunto pure Lusuardi.
I maremmani rispondono con Querci talvolta rilevato da Scorza play, di guardia si alternano Cini, Speroni e Francardi; da esterni si danno il cambio Simonelli, Conedera e Anastasi, Fedi si muove da ala-pivot e da centrale opera Beccari.
I carraresi faticano ad entrare in partita, eppur arrivano a metà gara su un 37-25 tutto sommato tranquillizzante, sennonché una reazione ospite produce il 45 pari sul quale si chiude il terzo quarto. Tutto da rifare per i locali, non solo, ma in avvio di ripresa gli avversari si portano persino in vantaggio per 48-49.
A quel punto due i momenti topici del match, quello in cui alcune accelerazioni di capitan Benfatto riportano subito in vantaggio per 50-49 i Legends, successivamente i due punti più tiro libero azzeccato con cui Mazzoni firma il 61-57 che li lancia una volta per tutte verso il successo.
Alla fine coach Paolo Gallerini dichiara che l’obiettivo è stato centrato. In effetti le “Leggende” erano partiti a inizio campionato per raggiungere quei play-off sfuggiti loro per un soffio un anno fa, a ciò bastava una quinta posizione, sono arrivati addirittura secondi benché per un bel po’ ci si sia illusi di poter giungere primi. Alla resa dei conti nessuno si può lamentare.