Legends 81 – Morphè Piombino 87

Carrara Legends-Piombino Basket 81-87
CARRARA LEGENDS: Degl’Innocenti 20, Nicoli 25, Diamanti 2, Malcontenti 7, Marrazzini 13, Romano 2, Cinti 7, Pennucci 4, Cappè 1. All. Degl’Innocenti
MORPHE’ PIOMBINO: Bertolini, De Santis 12, Gagliardi 14, Galassi 1, Gambini, Orobello 25, Pecchia 9, Poli 13, Salvadori 13. All. Renati
ARBITRI: Sposito e Costa di Livorno
PARZIALI: 24-19, 43-28, 66-58

Piombino passa alla Dogali al termine di un match spettacolare dai due volti, dominato dai Legends, ancora a scartamento ridotto viste le assenze, e ripresa di marca Morphè, arrivato a Carrara in formazione rimaneggiata.
Il recupero della quarta giornata non risparmia emozioni. Parte forte il Morphè Basket Piombino e con buone soluzioni in contropiede scappa in un mini parziale di 8-2; i Legends forse sempre un po’ sopiti, fanno in fretta a svegliarsi e ad iniziare il loro primo tempo quasi perfetto al tiro: controparziale e sorpasso interno, le due squadre segnano con continuità e la prima frazione si chiude sul punteggio di 24 a 19 per Carrara. Nel secondo periodo il Morphè Piombino cerca di rimanere a contatto, ma fa una difficoltà tremenda nel trovarsi in attacco e segnare, mentre paga a caro prezzo le disattenzioni in difesa: al 19′ è tutto facile per i Legends che scappano via sul punteggio di 43-23. L’ultimo minuto prima del riposo lungo è però decisivo per Piombino per rientrare in partita: parziale di 5 a 0 e chiude il primo tempo sotto sì di 15 lunghezze, ma con l’inerzia della partita un po’ cambiata. Coach Renati striglia i suoi negli spogliatoi ed ecco la forte reazione che si aspettava: dopo un secondo quarto con soli 9 punti messi a referto, il Morphè Piombino riesce a trovare buone soluzioni in attacco grazie alle triple di Pecchia e ai canestri di Orobello che permettono alla compagine piombinese di rispondere colpo su colpo alla serata di grazia di Nicoli e di accorciare ancora al termine del quarto chiudendo sul punteggio di 66-58. Galvanizzati dalla rimonta che con grande fatica stanno cercando di portare a termine, gli ospiti in viola trovano 5 minuti pazzeschi di Salvadori che riesce a confezionare 10 punti in un amen, riducendo ancora il divario e consentendo addirittura il primo sorpasso sul 72-71. Gli ultimi 5 minuti sono bellissimi e si giocano con il bonus già esaurito da entrambe le parti. La mossa Galassi in difesa faccia a faccia su Nicoli, la sapiente regia di De Santis, coadiuvato dai canestri di Poli, Gagliardi e di un devastante Orobello consentono ai piombinesi di portare a casa la vittoria col punteggio finale di 87-81.